Tag

, , ,

Dopo settimane di silenzio ti sei fatto vivo: sono qui. Sono qui vicino a te.

“Pranziamo insieme?”

“Certo .. Perché no.”

No perché mi hai usato, prestato, scopato, strappato..quindi no, non dovrei. E invece sono qui.

Mangiamo, parliamo, ridiamo, beviamo. Siamo sempre noi. E quel legame per aver condiviso certe esperienze.. Non siamo amici, non lo saremo mai, ma siamo legati.

“Sei bella. Sei sempre più bella.” E i tuoi occhi sono sulle mie cosce, nell’aria in mezzo alle mie ginocchia, verso l’alto. “Con chi scopi?” – “Non sono affari tuoi, magari con nessuno”.

Ai tuoi occhi si sostituisce la tua mano.

Ti fermo la mano. Mi prendi per mano.

Ti sei alzato. Potevi andare via offeso e invece hai baciato la mia mano e mi hai fatto alzare portandomi all’interno.

Pensavo: non voglio, mentre ti seguivo. Pensavo non devo, mentre aprivo la porta del bagno. Pensavo mi. farà godere .. E ti sbottono i pantaloni. Mi siedo su di te e ti scopo.

Buon appetito..

Annunci