Un tavolo fra noi come spesso succede: buon cibo, buon vino, ottima conversazione. Ma non ci basta mai: le nostre mani e i nostri occhi ci chiedono molto molto di più.

Il bisogno immediato di possedere il corpo dell’altro, di avere le mani addosso, le labbra dentro. 

Ti ho detto ti aspetto in bagno, ti ho detto che non avrei resistito ancora, ti ho detto ti prego.

E nel bagno stretto siamo entrati uno dentro l’altro senza parole, senza guardarci, forte, immediato, pesante e urgente. 

Poi abbiamo ordinato una seconda bottiglia di vino e siamo andati verso casa per fare l’amore.

 

Annunci