Sola. Un libro fra le mani, tu nella testa. E quando rimbombi lì per tanto tempo piano piano scendi.. Arrivi nel sangue, entri nelle ossa, stai nel cuore. E poi giù. 

La voglia di noi ritorna. Riuscivo a trattenerla più a lungo.. Ora arriva stretta.. Forte.. Inizia con il pensiero delle tua mani sulle mie gambe, della tua bocca in faccia. E subito cresce: toccami. Entrami dentro eccitato quanto me e li’ resta. Anche fermo immobile. Ma e’ il pieno che fa la differenza.

Ma le mani sono le mie. E questa sera non bastano nemmeno loro. Troppo forte l’idea di te dentro.

E apro la valigia dei giochi e prendo il più grande. E non riesco a smettere, come se davvero fossi tu. 

E questa mattina, ora, appena sveglia, indolenzita.. Sempre più voglia di te.

 

Annunci