Non mi hai lasciato il tempo di uscire dall’auto, un bacio dopo 10 giorni di distanza..con grumi sull’anima. E ha scatenato tutti i nostri istinti, la furia di aversi e prendersi e darsi, li’, in piedi, contro quella macchina, nel tuo garage aperto.. Mi hai baciato mentre già lo stavi mettendo dentro, come se non potessimo resistere ancora.. 

Facciamo sempre sesso come se fosse l’ultima volta, con fame di noi. Ed e’ sempre l’ultima volta nella nostra testa..così incerti sull’idea di noi. Ma forse e’ questo che scalda così le nostre notti e i nostri giorni.

Lo hai messo nella mia gola, così in fondo da farmi quasi dare di stomaco, senza aria, guardandomi per crederci.

A letto poi tutto il pomeriggio, con piccole parole, grandi pensieri, ore di fuoco e corallo. E sempre mani e bocche e buio e pelle nelle labbra. Per non dover parlare.

Annunci